Back to the top

L'ORLANDO INCAZZATO

L'Orlando Incazzato

l'orlando incazzato libro

Lui, chiamiamolo Orlando, s’innamora di lei, chiamiamola Angelica. Il guerriero Orlando è un ragazzo quasi trentenne e il suo campo di battaglia è la dura Catania dei quartieri popolari negli anni Duemila. Condannato ad avere un animo estremamente sensibile in un contesto in cui la sensibilità è debolezza, il paladino combatte contro la mancata comprensione dei messaggi del suo inconscio, che lo tortura con violenti attacchi di panico. La bella Angelica si fa inseguire: ambigua e contraddittoria porta Orlando a oltrepassare i suoi stessi limiti. Sabrina Longo ci racconta, fondendo il dialetto catanese a elementi classici, la moderna epopea di un eroe quotidiano che prova a cercare il suo posto nel mondo. Un romanzo dissacrante che ci ricorda quanto la vita possa essere dura, soprattutto per chi, come il protagonista, ha paura di affrontarla.

testimonial-avatar

Mi piacciono i libri creativi, quelli che cercano di distinguersi dalla massa e vogliono essere in un certo senso anticonformisti. Hanno qualcosa che li rende speciali e unici a modo loro.
Per questo, quando Sabrina Longo mi ha parlato del suo libro in uscita, L’Orlando Incazzato, sono rimasta piacevolmente stupita e incuriosita le ho chiesto di parlarmene meglio.Booktique

testimonial-avatar

L’Orlando incazzato di Sabrina Longo è un prisma con mille angolature, dove ciascuno può cogliere la sfumatura che sente. Questo è possibile perché si tratta di un libro dove c’è tutto: c’è la storia d’amore tra Orlando e Angelica; lo spaccato di vita quotidiana nel personaggio di Carmelina, tipica mamma chioccia siciliana vecchio stampo di Orlando; c’è l’attualità, nel disagio sociale della vicenda di Astolfo; c’è il colpo di scena che spalanca gli occhi; il finale che lascia interdetti e che fa discutere.Quarta Copertina

© Your Copyright Text